domenica 14 febbraio 2016

La NON lista della spesa

consigli per risparmiare e organizzare la dispensa

Siamo sempre alla ricerca di modi per essere più organizzati, per evitare sprechi, per spendere meno. Ecco un bell'esercizio da fare, con regolarità: fare una non-lista della spesa.

Se la vostra dispensa contiene tre cose in croce questo consiglio non fa per voi, ma nella maggior parte delle case la dispensa è una specie di luogo magico dove si possono trovare ingredienti sufficienti a cucinare per una squadra di calcio per mooolti giorni, e l'armadietto del bagno? Potremmo pulire da cima a fondo due case e fare doccie a tutte le ore.
Qualcuno si riconosce?

Io sono la prima persona ad approfittare delle offerte al supermercato, ma è importante trovare la giusta misura. Non vale la pena di accumulare scorte eccessive per tre motivi. 
1) Le cose si deteriorano (meglio comprarle più vicino alla data di produzione che a quella di scadenza)
2) Occupano spazio.
3) Le offerte sono cicliche e quindi ritorneranno.

Tante persone consigliano di fare la lista di tutto quello che c'è in dispensa, ma io non sono una persona così metodica e di sicuro sono una persona pigra. So già che non starei mai a segnare ogni volta che prendo una cosa dalla dispensa. Se finisce...la scrivo nella lista della spesa.
Più che una lista del contenuto della dispensa, consiglio la non-lista della spesa

Cos'è la non-lista della spesa?

Consiste nella lista delle cose di cui abbiamo una riserva. Anche se c'è una superofferta di shampo ma a casa ne abbiamo già tre flaconi nuovi, inutile acquistarlo adesso. Questo vale per tutto....dai prodotti dell'igiene, ai detersivi, agli alimentari.

Per me vale soprattutto per quelle cose che consumo abbastanza regolarmente e di cui faccio sempre una piccola scorta (anche solo di uno o due prodotti) se vedo un'offerta. Sapete qual è il rischio? Di non ricordarsi che avevo già comprato una scorta qualche settimana prima e cadere nella trappola del doppione.

Non più tardi di ieri è finito il ketchup, al supermercato l'ho preso (non in offerta) e tornata a casa ho scoperto di averne altri due in dispensa!!!

Come si risolve? Con una piccola lista delle cose da NON comprare, per evitare scorte eccessive. Quando le nostre scorte finiranno, metteremo la voce nella lista della spesa e potremmo toglierla dalla lista della non-spesa. 

Cosa c'è in questo momento sulla mia non-lista della spesa?
- ketchup (ehm ehm)
- maionese
- legumi
- sapone per le mani
- docciaschiuma
- pastiglie per la lavastoviglie
- carta igienica 

Io non metto numeri, i numeri sono traditori: basta dimenticarsi un paio di volte di non aggiornare e patatrack. Quando la scorta finisce (prendo l'ultimo elemento) lo metto nella lista della spesa (magari specificando che non serve subito, ma se trovo un buon prezzo...) e lo tolgo della non-lista.

Io questa lista la faccio sul cellulare perchè così ce l'ho sempre dietro quando vado al supermercato. C'è una buona offerta? "Aspetta che non controllo di averne già troppa in casa".

E voi la fate la fate già la non-lista? Se volete qualche consiglio sulla spesa:
- in questo articolo su come organizzarsi per fare la spesa
- in questo articolo parlo di app sul cellulare per fare liste.

Buona non-spesa a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...